Iscriviti alla newsletter

Chi sono


Alla Farnesina come delegata parlamentare per l’Assemblea Plenaria del Consiglio Generale degli Italiani all’Estero

Alla Farnesina come delegata parlamentare per l’Assemblea Plenaria del Consiglio Generale degli Italiani all’Estero

Questa settimana ho avuto la splendida opportunità di partecipare come delegata parlamentare all’Assemblea Plenaria del Consiglio Generale degli Italiani all’Estero tenutasi alla Farnesina. Il Consiglio degli Italiani all’Estero è un organo il cui compito è quello di “agevolare lo sviluppo delle condizioni di vita delle comunità italiane all’estero e dei loro singoli componenti, di rafforzare

Questa settimana ho avuto la splendida opportunità di partecipare come delegata parlamentare all’Assemblea Plenaria del Consiglio Generale degli Italiani all’Estero tenutasi alla Farnesina.

Il Consiglio degli Italiani all’Estero è un organo il cui compito è quello di “agevolare lo sviluppo delle condizioni di vita delle comunità italiane all’estero e dei loro singoli componenti, di rafforzare il collegamento di tali comunità con la vita politica, culturale, economica e sociale dell’Italia, di assicurare la più efficace tutela dei diritti degli italiani all’estero e di facilitarne il mantenimento dell’identità culturale e linguistica, l’integrazione nelle società di accoglimento e la partecipazione alla vita delle comunità locali, nonché di facilitare il coinvolgimento delle comunità italiane residenti nei Paesi in via di sviluppo nelle attività di cooperazione allo sviluppo, e di collaborazione nello svolgimento delle iniziative commerciali aventi come parte principale l’Istituto nazionale per il commercio estero, le camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura e le altre forme associative dell’imprenditoria italiana” (Legge 6.11.1989 n. 368, modificata dalla Legge 18.6.1998, n. 198e Regolamento emanato con D.P.R. 14 settembre 1998 n. 329).

L’obiettivo di questa sessione era quello di riformare alcune prassi del sistema degli italiani all’estero: dal sistema elettorale, a quello di voto all’estero, alla rappresentatività, al censimento, alla promozione del sistema Paese. Abbiamo inoltre parlato della proposta di riforma dei Comites e del CGIE, di scuole italiane all’estero, di internazionalizzazione e frontalieri. Particolarmente significativa è stata la giornata di oggi, in cui abbiamo incontrato l’Ambasciatore De Luca, direttore generale della DGSP (Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese). Per DGSP si intende la Direzione responsabile per la coerente e unitaria promozione delle varie componenti del Sistema Paese (economia, lingua e cultura, scienza e tecnologia), incluse le attività delle Regioni e delle altre Autonomie territoriali. La Direzione assicura il sostegno ai processi di internazionalizzazione del sistema produttivo, della ricerca, dell’Università e delle attività delle Regioni e delle altre Autonomie territoriali; collabora con attori pubblici e privati per promuovere l’attrazione degli investimenti esteri; promuove la lingua, la cultura e la scienza italiane all’estero, anche attraverso le reti degli Istituti Italiani di Cultura, delle istituzioni scolastiche all’estero e degli addetti scientifici, nonché gestendo i contributi alle missioni archeologiche italiane nel mondo; coordina la posizione dell’Italia nell’ambito della cooperazione culturale multilaterale e gestisce il ricco patrimonio artistico della Collezione Farnesina.

Un’occasione davvero unica di confronto e di scambio per fare il punto della situazione sulle diverse realtà italiane nel mondo e per capire come aiutare la diffusione del madeinItaly e della lingua e della cultura italiana all’estero.

admin
ADMINISTRATOR
PROFILE

Ultimi articoli

Iscriviti alla newsletter

Chi sono